Bitcoin perde di nuovo volatilità

immagine del mercato

Bitcoin ancora una volta non è riuscito a riprendersi e il suo tasso di cambio è sceso a $ 17,000, che languiva dall'inizio del mese. La ragione del calo è stata la pressione sui mercati dovuta a dati economici relativamente buoni, che hanno aumentato le speculazioni secondo cui la Fed potrebbe spingersi oltre le attese nell'innalzare i tassi.

Notiamo che il mercato delle criptovalute ha recentemente visto una volatilità molto moderata rispetto alle azioni, perdendo gran parte del rally degli ultimi due mesi ma anche non avvertendo il tipo di pressione che le azioni stanno subendo dall'inizio di dicembre.

L'indice di paura e avidità di criptovaluta è sceso di 1 punto martedì a 25, passando allo stato di "paura estrema". La capitalizzazione di mercato totale delle criptovalute è scesa dell'1,9% a 853 miliardi di dollari.

La volatilità soppressa nel mercato delle criptovalute sta spingendo i partecipanti al mercato a spostare gli ordini stop più vicino al prezzo corrente. Un calo sotto i 16,000 dollari (-6%) potrebbe devastare le posizioni degli speculatori, ritardando di mesi un potenziale rally del mercato. D'altra parte, un aumento sopra i $ 18 (+6%) potrebbe aprire un percorso diretto a $ 21.

Man mano che i market maker professionisti diventano meno attivi verso la fine dell'anno, diventerà sempre più facile far oscillare il prezzo avanti e indietro (o addirittura avanti e indietro).

sfondo di notizie

Secondo CoinShares, la scorsa settimana gli investimenti in fondi di criptovalute sono diminuiti di 11 milioni di dollari, dopo un deflusso di 23 milioni di dollari la settimana precedente. Gli investimenti in Bitcoin sono aumentati di $ 11 milioni e Ethereum è diminuito di $ 4 milioni. Gli investimenti in fondi che consentono lo short di bitcoin sono diminuiti di 11 milioni di dollari. Il volume degli scambi è stato di $ 753 milioni, rispetto a una media di $ 2 miliardi di un anno fa, suggerendo un basso coinvolgimento degli investitori, ha osservato CoinShares.

Il broker di criptovaluta Genesis Global Capital ha raggiunto un debito di 1.8 miliardi di dollari e dovrebbe continuare a crescere, ha riferito CoinDesk. Messari ritiene che la piattaforma debba raccogliere almeno 500 milioni di dollari per evitare la liquidazione.

Mike McGlone, uno stratega senior delle materie prime presso Bloomberg Intelligence, ritiene che le criptovalute stiano ora attraversando la loro fase finale prima di toccare il fondo. Tuttavia, afferma che sarà difficile per gli investitori e le aziende sopravvivere a questa fase.

Un tribunale cinese ha stabilito che i token non negoziabili (NFT) sono beni virtuali che devono essere protetti dalla legge.

Tommy Banks
Saremo felici di sentire cosa ne pensate.

Lascia un commento

TechnoBreak | Offerte e Recensioni
Logo
Abilita la registrazione nelle impostazioni - generale
Carrello